Santa Maria Assunta (Monte Compatri)

Rome Information the best site on tourism in rome
Madonna del Tufo
22 marzo 2014
Rome Information the best site on tourism in rome
Villa Aldobrandini
23 marzo 2014

Santa Maria Assunta (Monte Compatri)

Rome Information the best site on tourism in rome

Santa Maria Assunta (Monte Compatri)

Santa Maria Assunta (Monte Compatri)

Santa Maria Assunta (Monte Compatri) Rome Information the best site on tourism in rome

Santa Maria Assunta (Monte Compatri)

Santa Maria Assunta (Monte Compatri) – La Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta in Cielo è il principale luogo di culto cattolico del paese di Monte Compatri, in provincia di Roma.

Stato Italia Rome Information the best site on tourism in rome Italia
Località Monte Compatri
Religione Cattolica
Titolare Maria Assunta
Diocesi Diocesi Suburbicaria di Frascati
Consacrazione 1773, 1901
Stile architettonico Barocco
Inizio costruzione 1630
Completamento 1633

Storia

Nel 1191, dopo la distruzione del Tuscolo, gli abitanti profughi allargarono i centri abitati nelle vicinanze, sviluppando le costruzioni del Borgo Ghetto, dove sorse anche una chiesa, che si chiamò verso il 1600, Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo. Le sue prime ristrutturazioni si ebbero dal 1630 al 1633, per opera del popolo e del cardinale Scipione Caffarelli, si restaurarono la facciata progettata dall’architetto Carlo Rainaldi e la navata da Giovanni Battista Soria. Nel 1633 il vescovo Giovanni Altieri benedì la chiesa che venne poi consacrata dal Cardinale Duca di York nel 1773. Nel 1828 si pensò di sistemare le campane della sua torre, e ci posarono anche l’orologio, ma la chiesa, cominciò a essere piccola per la popolazione e si pensò di ampliarla o di costruirne una nuova, e nel 1865 Papa Pio IX andò a Monte Comparti ad inaugurare la nuova sede del Palazzo Municipale e il Clero. Nel 1876, con il progetto dell’Archietto Carimini, cominciò questo ampliamento. Il benefattore Luigi Nardella cercò di cambiare l’interno della chiesa e l’altare maggiore in marmo, in modo da farla funzionare anche con una copertura molto precaria, difatti il terremoto del 1899 fece crollare solo la parte mal costruita, che raccordava la vecchia costruzione alla nuova. Nel 1901 il Cardinale Severino Vanutelli Consacrò la nuova chiesa, ma nel 1928 si affrontarono dei nuovi restauri per la sistemazione delle campane,e si conclusero nel 1933 con il rifacimento della Cantoria e la sostituzione di vetri e finestre, e decorazioni  delle cappelle laterali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *