STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “ROME INFORMATION”

 

ARTICOLO 1 – COSTITUZIONE E DENOMINAZIONE

Il Presidente nella persona del Sig. Stefano Donghi, nato a Roma il 26 Dicembre 1968, residente in Via del Portico d’Ottavia 13, 00186 Roma, cod. fiscale DNGSFN68T26H501X,  in qualità di primo socio, il Vice Presidente nella persona

il Sig. Ermal Nikollari nato a GJIROKASTER, ALBANIA il 26 Marzo1980 residente a Via Umberto I, 62, 67050, Massa d’Albe (AQ) Cod. fiscale  NKLRML80C26Z100R cittadinanza Italiana in qualità di secondo socio ed

il Sig. Fabrizio Gregori a ROMA il 29 dicembre 1967 residente a Roma in Via Cassia, 846, 00189 Roma Cod fiscale GRGFRZ67T29H501I  in qualità di terzo socio fondator,e,

in data odierna costituiscono l’Associazione Culturale denominata “ROME INFORMATION”, a norma degli art. 36-37-38 del Codice Civile nonché del presente Statuto.

ARTICOLO 2 – SEDE

L’Associazione Culturale Rome Information ha sede legale nel comune di Roma – Piazza dell’Esquilino 28

L’Associazione Culturale Rome Information svolge la sua attività nell’ambito della provincia di Roma e può istituire sedi secondarie e uffici sul territorio nazionale con delibera del Consiglio Direttivo.

ARTICOLO 3 – DURATA

L’Associazione Culturale Rome Information ha durata illimitata e può essere sciolta con delibera dell’Assemblea straordinaria dei Soci.

ARTICOLO 4 – OGGETTO

L’Associazione Culturale Rome Information non ha scopo di lucro, è libera, aconfessionale, apolitica, apartitica ed è ispirata ai principi della solidarietà, si riconosce nello spirito istitutivo delle associazioni del volontariato che svolgono il proprio impegno gratuito di cui alla legge 266/91 e successive integrazioni regionali e conformemente alle disposizioni che regolano le organizzazioni non lucrative di utilità sociale di cui al D. Leg.vo del 4 dicembre 1997 n° 460.

ARTICOLO 5 – SCOPI E ATTIVITA’

L’Associazione Culturale Rome Information persegue i seguenti scopi:

  • Diffondere la cultura eno-gastronomica, promuovere le località di interesse storico, archeologico, artistico del territorio con l’ausilio e la distribuzione di materiale editoriale ed i tutte le altre forme di divulgazione e per tutte le fasce sociali presenti sul territorio
  • Ampliare la conoscenza della cultura eno-gastronomica, delle località di interesse turistico, storico, archeologico, artistico del territorio in genere, attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
  • Proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di informazione, formazione e crescita umana, sociale e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente;
  • Contribuire a diffondere, anche attraverso specifiche azioni di sensibilizzazione e di comunicazione, informazioni e notizie riguardanti il mondo della cultura artistica, storica, archeologica ed enogastronomica in genere del settore turistico, in particolare per quanto attiene alle attività, ai programmi e alle iniziative degli associati;
  • Favorire la formazione, lo scambio di esperienze e le interazioni tra gli associati, stimolando, sperimentando e accompagnando modelli di partnership capaci di accrescere, anche in ambito locale, le potenzialità e la competitività;
  • Realizzare intese con il mondo della scuola, dell’università, enti ed organizzazioni culturali di vario genere, in un’ottica di sostegno, diffusione e promozione del territorio e delle sue ricchezze;
  • Contribuire all’assistenza ed educazione dei turisti che visitano il territorio per facilitarne la fruizione dei servizi
  • Promuovere località di interesse storico, archeologico, artistico con visite didattiche;
  • Proporre incontri, visite guidate dedicati al settore turistico per promuovere le ricchezze storico, archeologico, artistico;
  • Incentivare concorsi per operatori del settore turistico archeologico, artistico;
  • Varie ed eventuali attività connesse al mondo turistico, archeologico, culturale, artistico ed editoriale;
  • Ingaggiare, assumere e/o scritturare artisti, conferenzieri, esperti, guide turistiche, archeologi, promotori o altro personale specializzato estraneo all’Associazione Rome Information per il compimento degli obiettivi statutari;
  • Promuovere la pubblicazione di libri, riviste, materiale informativo, ricerche ed opuscoli con finalità divulgative, sempre e comunque nell’ambito della propria attività istituzionale;
  • Provvedere alla cessione, per corrispondenza e non, dei beni e servizi che la stessa dovesse produrre od acquisire nell’ambito della propria attività istituzionale, sempre nel limite dei costi specifici sostenuti.

L’Associazione Culturale Rome Information per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:

  • Attività culturali: convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di film e documenti, concerti, pièce teatrali, mostre, visite guidate e visite didattiche;
  • Attività di formazione: corsi di aggiornamento teorico/pratici;
  • Attività informativa: pubblicazione di un bollettino, pubblicazione di atti di convegni, di seminari, nonché degli studi e delle ricerche compiute, web magazine, materiale informativo in genere;
  • Ogni altra attività che permetta di svolgere attività socio culturali e benefiche;
  • Realizzare accordi e programmi di cooperazione, anche in campo internazionale, con istituti, enti artistici, letterali, scientifici e culturali operanti nell’ambito delle tematiche dell’Associazione Culturale Rome Information;
  • Realizzare e favorire la partecipazione dei propri associati a manifestazioni, eventi ed iniziative, locali, nazionali o internazionali, nel settore archeologico, culturale, artistico ed editoriale;
  • Nel rispetto di quanto stabilito dalla Legge Quadro sul volontariato e delle altre disposizioni di settore, l’Associazione Culturale Rome Information può porre in essere ogni forma di attività atta al raggiungimento dei propri scopi, anche collaborando con imprese, pubbliche o private, associazioni, enti ed istituzioni;
  • L’Associazione Culturale Rome Information, in collaborazione con gli organismi comunali di gestione del territorio e altre associazioni di volontariato, al fine di ampliare le opportunità di accesso alle attività archeologico, culturale, artistico ed editoriale, potrà realizzare e promuovere iniziative culturali e percorsi dedicati;
  • L’attività commerciale non rientra, in ogni caso, tra le finalità istituzionali dell’Associazione Culturale Rome Information, ma può essere eventualmente svolta – nel rispetto delle disposizioni dettate dal D.M. 25 maggio 1995 – in via sussidiaria o meramente strumentale per il conseguimento di dette finalità.

ARTICOLO 6 – PATRIMONIO ED ENTRATE DELL’ASSOCIAZIONE

L’anno finanziario inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno.

Il patrimonio dell’Associazione Culturale Rome Information è costituito:

  • dal Fondo di dotazione costituito dai conferimenti in denaro versati dai soci all’atto di costituzione dell’Associazione Culturale Rome Information;
  • dai beni mobili e immobili di proprietà dell’Associazione Culturale Rome Information o acquistati e/o acquisiti da lasciti e donazioni;
  • da contributi, rimborsi, erogazioni, lasciti e donazioni di enti e soggetti pubblici e privati;
  • da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
  • attività marginali di carattere commerciale e produttivo.

Tutti i beni sono acquisiti dall’Associazione Culturale Rome Information e ad essa intestati. Essi vengono annualmente inventariati ed iscritti nel Registro degli Inventari che è depositato presso la sede dell’Associazione Culturale Rome Information e può essere consultato dagli associati.

Le entrate dell’Associazione Culturale Rome Information sono costituite:

  • Dai contributi degli aderenti e dei privati, incluse le quote associative; dai contributi dello Stato e di enti ed istituzioni pubbliche, per sostenere specifiche e documentate attività o progetti; dai contributi da parte di organismi internazionali;
  • Da donazioni e lasciti testamentari; dai rimborsi derivanti da convenzioni;
  • Da entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali, dagli avanzi netti di gestione, nonché da raccolte pubbliche effettuate ai sensi dell’art. 143, comma 3, lett. a) del T.U.I.R.

Le erogazioni liberali in denaro, le donazioni e i lasciti testamentari, sono accettati dall’Assemblea Culturale Rome Information che delibera sulla utilizzazione di esse in armonia con le finalità statutarie dell’Associazione Culturale Rome Information. Il Presidente attua le delibere dell’Assemblea Culturale Rome Information in merito e compie i relativi atti giudiziari.

Per deliberare lo scioglimento dell’Associazione Culturale Rome Information e la devoluzione del patrimonio, occorre il voto favorevole di almeno i tre quarti degli associati. L’Assemblea che delibera lo scioglimento dell’Associazione Culturale Rome Information nomina uno o più liquidatori e delibera sulla destinazione del patrimonio che residua dalla liquidazione stessa sentito l’organismo di controllo di cui all’art. 3, comma 190 della Legge 23.12.96, n. 662.

La devoluzione del patrimonio, salvo particolari disposizioni di legge eventualmente sopravvenute in materia, sarà effettuata con finalità di pubblica utilità a favore di organizzazioni di volontariato riconosciute con finalità similari.

ARTICOLO 7 – SOCI

L’Associazione Culturale Rome Information è offerta a tutti coloro che siano interessati alla realizzazione delle finalità istituzionali, ne condividano lo spirito e gli ideali.

Oltre alle persone fisiche possono far parte dell’Associazione Culturale Rome Information anche le persone giuridiche, pubbliche o private, e le Associazioni non riconosciute, rappresentate nell’Associazione Culturale Rome Information dal rispettivo legale rappresentante o da persona da lui delegata che abbia scopi non contrastanti con quelli previsti dal presente Statuto. In tale ultima ipotesi, l’Ente assumerà la denominazione di “Socio Collettivo” e parteciperà alla vita associativa tramite un proprio rappresentante legale o suo delegato.

  • Annualmente il Consiglio Direttivo stabilisce la quota annuale da versarsi all’atto dell’iscrizione all’Associazione Culturale Rome Information.
  • E’ facoltà volontaria dei Soci effettuare versamenti ulteriori rispetto alla quota annuale di iscrizione. I versamenti non sono rivalutabili, né ripetibili, né trasmissibili; pertanto, non si farà luogo a richieste di rimborso, neppure in caso di scioglimento dell’Associazione Culturale Rome Information, di morte, estinzione, recesso o esclusione dall’Associazione Culturale Rome Information stessa.
  • Sono Soci dell’Associazione Culturale Rome Information coloro che, previa iscrizione e versamento della quota annuale, aderiscono e partecipano alla vita dell’Associazione Culturale Rome Information nel corso della sua esistenza.
  • Si aderisce all’Associazione Culturale Rome Information fornendo nome e cognome, email e codice fiscale e versando, la quota annuale di associazione. Nel caso delle persone giuridiche e delle associazioni non riconosciute vanno forniti denominazione e indirizzo dell’ente che aderisce e nome e cognome, e-mail e codice fiscale del legale rappresentante o della persona da lui delegata. In base alle disposizioni della Legge 196/2003 tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità dell’Associazione Culturale Rome Information previo assenso scritto del Socio.
  • E’ espressamente esclusa la temporaneità della partecipazione alla vita associativa, alla quale viene comunque ammesso solo il Socio in regola con il versamento della quota annuale, fermo restando il diritto di recesso, che esplica efficacia decorsi 30 (trenta) giorni dalla data in cui viene notificato al Consiglio Direttivo. Decadono automaticamente dalla qualifica di Soci coloro che non provvedono ad effettuare il versamento entro trenta giorni dalla scadenza del versamento richiesto.
  • L’adesione comporta per il Socio il diritto di acquisire l’elettorato attivo e passivo e in particolare il diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello Statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione Culturale Rome Information.
  • Ciascun Socio aderisce all’Associazione Culturale Rome Information attraverso espressa domanda al Consiglio Direttivo, nella quale dichiara di condividere le finalità che l’Associazione Culturale Rome Information si propone di perseguire e della quale si impegna ad osservare lo Statuto ed i regolamenti.
  • L’ammissione dei Soci ordinari è deliberata, su domanda scritta del richiedente controfirmata da almeno tre Soci, dal Consiglio Direttivo. I Soci dovranno esibire la tessera di appartenenza ogni qualvolta venga loro richiesta.
  • Il Consiglio Direttivo può deliberare a maggioranza assoluta dei componenti l’esclusione del Socio nel caso questi commetta azioni disonorevoli o lesive dell’immagine dell’Associazione Culturale Rome Information, ovvero quando il suo comportamento sia difforme dai fini di cui all’articolo 5, o costituisca ostacolo al regolare andamento del Sodalizio. L’esclusione ha effetto dal trentesimo giorno successivo alla notifica del provvedimento di esclusione, che deve contenere le motivazioni per le quali l’esclusione è stata deliberata.
  • L’eventuale rigetto dell’istanza di ammissione ed il provvedimento di esclusione devono essere adeguatamente motivati.
  • Al Socio escluso è concessa la possibilità di ricorrere all’Assemblea dei Soci, che deve essere convocata dal Consiglio Direttivo entro 60 (sessanta) giorni dalla richiesta formalmente inoltrata al Consiglio da parte del Socio escluso. L’Assemblea si costituisce nel rispetto dei quorumdi cui all’art. 7 del presente Statuto e delibera con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
  • Tutti i Soci sono tenuti a rispettare le norme del presente Statuto e l’eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme, che rechi pregiudizio agli scopi o al patrimonio dell’Associazione Culturale Rome Information, il Consiglio Direttivo dovrà intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo, diffida, espulsione della Associazione Culturale Rome Information.
  • Tutti i Soci ordinari hanno diritto di voto per l’approvazione e le modificazioni dello Statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell’Associazione Culturale Rome Information.

 

Il numero dei Soci è illimitato e possono aderire tutte le persone di ambo i sessi, cittadinanza, razza, orientamento, che abbiano compiuto il 18° anno di età.

I Soci che compongono l’Associazione Culturale Rome Information si distinguono in:

  • Soci Fondatori – coloro che si sono riuniti la prima volta per dare origine all’Associazione Culturale Rome Information senza obbligo di versamento della quota annuale;
  • Soci Onorari – tutti coloro che il Comitato Direttivo, in accordo con l’Assemblea dei soci, ha deliberato di considerare appartenenti all’Associazione Culturale Rome Information per meriti o motivi “speciali”, senza obbligo di versamento della quota annuale.
  • Soci Ordinari – tutti coloro che sono iscritti all’Associazione Culturale Rome Information ed in regola con i versamenti delle quote annuali;
  • Soci Sostenitori – tutti coloro che sono iscritti all’Associazione Culturale Rome Information ed in regola con i versamenti delle quote annuali ma con la possibilità di partecipare a eventi dedicati ai soli soci sostenitori;
  • Soci Case Editrici – Tutti coloro che sono identificate fiscalmente come case editrici e in possesso dell’iscrizione al sistema ISBN e che sono iscritte all’Associazione Culturale Rome Information ed in regola con i versamenti delle quote annuali;

ARTICOLO 8 – DIRITTI DEI SOCI

Gli aderenti all’Associazione Culturale Rome Information, hanno diritto di eleggere gli organi sociali e di essere eletti negli stessi. Tutti i Soci hanno i diritti di informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dal presente Statuto; Hanno inoltre diritto di essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per l’eventuale attività onerosa prestata per nome e conto dell’Associazione Culturale Rome Information, ai sensi di legge e nei limiti stabiliti dagli organi direttivi dell’Associazione Culturale Rome Information.

ARTICOLO 9 – DOVERI DEI SOCI

I Soci volontari aderenti, svolgeranno la propria attività nell’Associazione Culturale Rome Information in modo personale, spontaneo e gratuito senza fini di lucro, in ragione delle esigenze e disponibilità personali dichiarate.

Il comportamento verso gli altri aderenti ed all’esterno dell’Associazione Culturale Rome Information, deve essere animato da spirito di solidarietà ed attuato con correttezza, buona fede, onestà, probità e rigore morale, nel rispetto del presente Statuto e delle linee programmatiche emanate dal Comitato Direttivo.

I Soci sono tenuti al pagamento della tessera sociale e all’accettazione e all’osservanza dello statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli organi sociali, comprese eventuali integrazioni della cassa sociale attraverso versamento di quote straordinarie.

ARTICOLO 10 – RECESSO/ESCLUSIONE DEL SOCIO

Il Socio può recedere dall’Associazione Culturale Rome Information mediante comunicazione scritta da inviare al Presidente del Comitato Direttivo. Il recesso ha effetto dalla data di chiusura dell’esercizio sociale nel corso del quale è stato esercitato.

I Soci receduti e che comunque abbiano cessato di appartenere all’Associazione Culturale Rome Information, non possono richiedere la restituzione dei contributi versati, né hanno diritto alcuno sul patrimonio dell’Associazione Culturale Rome Information.

Gli Enti aderenti perdono la qualifica di “Socio Collettivo” in caso di mancato rispetto dello Statuto o per altri gravi motivi su proposta del Comitato Direttivo e con delibera motivata dello stesso che deve essere comunicata all’interessato con lettera scritta.

Il Socio può essere escluso dall’Associazione Culturale Rome Information in caso di:

  • Quando non ottemperino alle disposizioni del presente statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
  • Quando si rendano morosi nel pagamento della tessera e delle quote sociali senza giustificato motivo;
  • Quando in qualunque modo arrechino danni morali o materiali all’Associazione Culturale Rome Information. Le espulsioni e le radiazioni saranno decise dal Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri. In caso di dimissioni o di esclusione del Socio, l’associazione non è tenuta al rimborso della quota associativa, né di altre eventuali quote sociali.

L’esclusione deve essere deliberato dal Comitato Direttivo e deve essere comunicata a mezzo lettera al Socio medesimo, assieme alle motivazioni che hanno dato luogo all’esclusione.

ARTICOLO 11 – ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Gli organi dell’Associazione Culturale Rome Information sono :

  • Il Presidente;
  • Il Vice Presidente;
  • Il Consiglio Direttivo;
  • Il Revisore dei Conti o Collegio dei Revisori dei Conti;
  • Il Segretario;
  • Il Tesoriere;
  • L’Assemblea dei Soci.

 

Dette cariche sono conferite dall’Assemblea dei Soci e ricoperte in modo gratuito dagli eletti. Nel caso di dimissioni di uno o più membri, questi possono essere sostituiti per cooptazione dal Comitato Direttivo che deve sottoporre la decisione ad approvazione della prima riunione utile dell’Assemblea dei Soci.

ARTICOLO 12 – ASSEMBLEA DEI SOCI

L’assemblea dei Soci è il momento fondamentale di confronto, atto ad assicurare una corretta gestione dell’Associazione Culturale Rome Information ed è composta da tutti i Soci, ognuno dei quali ha diritto ad un voto, qualunque sia il valore della quota. Essa è convocata almeno 1 (una) volta all’anno in via ordinaria, ed in via straordinaria quando sia necessaria o sia richiesta dal Consiglio Direttivo o da almeno un terzo dei consiglieri o un quinto dei Soci.

In prima convocazione l’Assemblea ordinaria è valida se è presente la maggioranza dei Soci, e delibera validamente con la maggioranza dei presenti; in seconda convocazione la validità prescinde dal numero dei presenti.
L’Assemblea straordinaria delibera in prima convocazione e in seconda convocazione, e la validità prescinde quando sono presenti almeno due terzi degli associati aventi diritto di voto.

L’Assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello Statuto e l’eventuale scioglimento dell’Associazione Culturale Rome Information. Presidente dell’Assemblea è il Presidente del Consiglio Direttivo.

Il Presidente del Comitato Direttivo convoca l’Assemblea ordinaria o straordinaria a mezzo:

  • Avviso scritto da inviare con lettera semplice o email agli associati, almeno 10 giorni prima di quello fissato per l’adunanza;
  • Avviso affisso nei locali della Sede almeno 20 giorni prima.

L’avviso deve contenere i punti all’ordine del giorno, la data, l’ora e il luogo dell’assemblea.

La prima e la seconda convocazione possono essere fissate anche nello stesso giorno, purché decorrano almeno due ore tra la prima e la seconda convocazione.

Ciascun Socio potrà rappresentare un Socio assente, purché munito di delega scritta. I “Soci Collettivi” sono rappresentati dal proprio “rappresentante pro-tempore”.

L’Assemblea dei soci è l’organo sovrano dell’Associazione Culturale Rome Information, è presieduta dal Presidente o, in caso di assenza o impedimento, dal Vice Presidente; in tutti gli altri casi da un consigliere designato dall’Assemblea o, in mancanza, da qualsiasi socio parimenti designato.

L’Assemblea deve essere convocata almeno 1 (una) volta all’anno, entro il termine di 4 (quattro) mesi dalla chiusura dell’esercizio, per l’approvazione del bilancio consuntivo ed eventualmente di quello preventivo.

L’Assembla inoltre:

  • Provvede alla nomina dei componenti del Consiglio Direttivo, del Revisore dei Conti o del Collegio dei Revisori dei Conti, nonché delle rispettive cariche;
  • Delinea gli indirizzi generali dell’attività dell’Associazione Culturale Rome Information;
  • Delibera sulle modifiche al presente Statuto ed agli eventuali regolamenti che disciplinano lo svolgimento dell’attività dell’Associazione Culturale Rome Information;
  • Delibera sulla destinazione di eventuali utili o avanzi di gestione comunque denominati nonché di qualsiasi fondo costituitosi durante la vita dell’Associazione Culturale Rome Information, nell’ambito della legge e delle disposizioni contenute nel presente Statuto;
  • Delibera lo scioglimento e la liquidazione dell’Associazione Culturale Rome Information e la devoluzione del suo patrimonio in conformità alle disposizioni previste dal presente Statuto e dalla legge;
  • Delibera sugli eventuali ricorsi dei Soci esclusi.

Delle deliberazioni viene redatto apposito verbale a disposizione dei Soci.

Le deliberazioni sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti, ad eccezione delle deliberazioni di scioglimento dell’Associazione Culturale Rome Information e di devoluzione del suo patrimonio, per le quali occorre il voto favorevole di almeno tre quarti dei Soci, tanto in prima che in seconda convocazione.

Le delibere assembleari, oltre ad essere debitamente trascritte nel libro verbale delle assemblee dei Soci, rimangono a disposizione sul sito web dell’Associazione Culturale Rome Information durante i 30 (trenta) giorni che seguono l’assemblea.

L’assemblea, all’inizio di ogni sessione, elegge tra i Soci presenti un segretario che provvede a redigere i verbali delle deliberazioni, sottoscritti dal segretario stesso e dal Presidente.

Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto. Alla votazione partecipano tutti i Soci presenti.

Ogni Socio ha diritto di consultare i verbali delle sedute e chiederne, a proprie spese, una copia.

ARTICOLO 13 – CONSIGLIO DIRETTIVO

L’Associazione Culturale Rome Information è amministrata da un Consiglio Direttivo composto da un minimo di 3 (tre) membri ad un massimo di 5 (cinque) membri, eletti dall’Assemblea fra i propri componenti.
Il Consiglio Direttivo è validamente costituito quando sono presenti 3 (tre) membri. I membri del Consiglio Direttivo durano in carica 3 (tre) anni e sono rieleggibili.

I Soci fondatori nominati nell’atto costitutivo fanno parte di diritto del Consiglio Direttivo a meno di espressa rinuncia. Qualora per qualsiasi motivo dovessero venir meno uno o più componenti del Consiglio Direttivo il numero dei consiglieri viene opportunamente reintegrato cooptando i primi dei non eletti, che rimangono in carica fino alla scadenza naturale del mandato. Nella sua prima seduta il Consiglio Direttivo elegge tra i suoi membri il presidente. Fino alla prima Assemblea Ordinaria dei Soci il Consiglio Direttivo sarà composto unicamente dai Soci fondatori nominati nell’atto costitutivo, che eleggeranno per lo stesso periodo il Presidente.

Venendo meno la maggioranza dei membri del Consiglio, lo stesso si intenderà decaduto e occorrerà far luogo alla sua rielezione.

In caso di cessazione di un membro esso è sostituito dal primo escluso tra i designati nell’ultima elezione. Ove non vi siano designati, il Consiglio rimane in carica fino alla successiva Assemblea che dovrà nominare il nuovo consigliere, salvo che il numero dei consiglieri, a seguito della cessazione, non si sia ridotto al di sotto del minimo, nel qual caso deve essere convocata, entro 60 (sessanta) giorni, l’Assemblea per la nomina del nuovo consigliere. In tutti i casi, il nuovo consigliere resta in carica per il residuo periodo durante il quale sarebbe rimasto in carica il consigliere cessato.

Dalla nomina a consigliere non consegue alcun compenso salvo il rimborso delle spese documentate, sostenute in nome e per conto dell’Associazione Culturale Rome Information.

Al Consiglio Direttivo sono attribuite le seguenti funzioni:

–             gestione dell’Associazione Culturale Rome Information, in relazione agli indirizzi ricevuti dall’Assemblea e delle finalità previste nello Statuto, sia per l’ordinaria che per la straordinaria amministrazione;

–             redazione del bilancio consuntivo e dell’eventuale bilancio preventivo da

presentare all’Assemblea per l’approvazione;

–             ammissione all’Associazione Culturale Rome Information di nuovi Soci ed adozione dei provvedimenti di esclusione;

–             fissazione delle date di convocazione dell’Assemblea dei Soci;

–             redazione dei regolamenti interni da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea dei Soci.

Il Consiglio Direttivo ha facoltà di attribuire a uno o più dei suoi membri oppure, a mezzo del Presidente, anche a estranei, il potere di compiere determinati atti in nome e per conto dell’Associazione Culturale Rome Information.

Il Consiglio Direttivo è convocato dal Presidente riunisce in media 2 (due) volte all’anno quando questi lo ritenga opportuno oppure ne sia fatta richiesta motivata e scritta da almeno da almeno 2 (due) dei componenti, oppure su richiesta motivata e scritta di almeno il 30% (trenta) dei Soci.

La convocazione è fatta mediante lettera semplice o fax o e-mail, contenente l’indicazione del luogo, del giorno e dell’ora della riunione e l’elenco delle materie da trattare, spedita a tutti i consiglieri almeno 8 (otto) giorni prima dell’adunanza; anche in assenza delle suddette formalità il Consiglio è validamente costituito ed atto a deliberare qualora siano presenti la metà dei suoi membri.

Il Consiglio Direttivo è presieduto dal Presidente o, in caso di sua assenza o impedimento, dal Vice Presidente; in mancanza, su designazione dei presenti, da un altro membro del Consiglio Direttivo.

I membri del Consiglio Direttivo decadono automaticamente dalla carica dopo 2 (due) assenze consecutive non giustificate.

Le deliberazioni del Consiglio Direttivo sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti, ad eccezione delle deliberazioni di straordinaria amministrazione, per le quali occorre il voto favorevole della maggioranza dei consiglieri in carica.

Il Consiglio Direttivo provvede a quanto necessario per il raggiungimento dei fini statutari secondo le direttive indicate dall’Assemblea dei Soci. In particolare:

–              redige i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto sulla base delle linee approvate dall’Assemblea dei Soci;

–              appronta il piano economico-finanziario per le attività dell’Associazione Culturale Rome Information ed esamina i bilanci e i rendiconti da sottoporre all’approvazione dell’assemblea;

–              delibera circa l’ammissione, la sospensione e l’espulsione dei Soci;

–              determina l’ammontare delle quote annue associative e le modalità di versamento.

Per particolari benemerenze acquisite nei settori attinenti i fini sociali, il Consiglio Direttivo può deliberare l’iscrizione di soci onorari nel registro dell’Associazione Culturale Rome Information. Per le stesse ragioni il Consiglio Direttivo può deliberare, per un periodo stabilito, anche la nomina di un socio onorario a presidente onorario dell’Associazione Culturale Rome Information.

Per il coordinamento delle attività dell’Associazione Culturale Rome Information, per l’esame di determinate materie, iniziative o progetti attinenti i fini sociali o per esigenze di organizzazione territoriale il Consiglio Direttivo può procedere alla creazione di appositi organi, comitati, commissioni o gruppi di lavoro, indicandone i compiti, i responsabili e l’entità degli eventuali compensi. Non vi è incompatibilità tra tali uffici e le cariche sociali.

Per particolari motivi o anche per esigenze di carattere organizzativo attinenti il raggiungimento dei fini sociali, il Consiglio Direttivo può deliberare l’iscrizione a titolo gratuito nel registro dell’Associazione Culturale Rome Information di Soci o di particolari categorie di Soci, i quali partecipano alla vita associativa con gli stessi diritti e doveri degli altri Soci.

Le deliberazioni si adottano a maggioranza semplice. In caso di parità di voti prevale quello del Presidente.

Il Consiglio Direttivo deve redigere il bilancio.
Il bilancio deve essere approvato dall’Assemblea ordinaria ogni anno entro il mese di Giugno.

ARTICOLO 14 – PRESIDENTE

Al Presidente del Consiglio Direttivo spetta la legale rappresentanza dell’Associazione Culturale Rome Information e la firma sociale. Il Presidente resta in carica per 3 (tre) anni ed è rieleggibile.

 

Il Presidente è investito dei più ampi poteri per l’ordinaria amministrazione dell’Associazione Culturale Rome Information, nell’ambito delle linee dettate dall’Assemblea dei Soci e delle indicazioni ricevute dal Consiglio Direttivo. Egli presiede e convoca le assemblee ordinarie e straordinarie e il Consiglio Direttivo, provvede alla regolarità della vita associativa, cura la gestione amministrativa ed economica dell’Associazione Culturale Rome Information, effettua le relative verifiche, controlla la tenuta dei libri contabili e del Libro dei Soci, predispone il bilancio consuntivo e quello preventivo, accompagnandoli da idonea relazione contabile. Bilanci e relazioni devono essere presentati al Consiglio Direttivo per il parere e successivamente all’Assemblea dei Soci.

In caso di assenza o di impedimento del Presidente tutte le sue mansioni spettano al Vice Presidente o al Consigliere più anziano.

Al Presidente dell’Associazione Culturale Rome Information spetta la legale rappresentanza dell’Associazione Culturale Rome Information stessa di fronte ai terzi ed in giudizio.

Al Presidente spetta l’ordinaria amministrazione dell’Associazione Culturale Rome Information sulla base delle direttive emanate dall’Assemblea e dal Consiglio Direttivo, ai quali riferisce circa l’attività compiuta durante l’Assemblea dei Soci e le adunanze del Consiglio Direttivo stesso.

Il Presidente può compiere atti di straordinaria amministrazione solo nei casi eccezionali di necessità ed urgenza; in tal caso deve contestualmente convocare il Consiglio Direttivo per la ratifica del suo operato.

Spetta al Presidente convocare e presiedere l’Assemblea ed il Consiglio Direttivo, curandone l’esecuzione delle deliberazioni; egli verifica l’osservanza dello Statuto e dei regolamenti e vigila sul buon andamento amministrativo dell’Associazione Culturale Rome Information.

Il Presidente cura la predisposizione del bilancio consuntivo e di quello eventuale preventivo, da sottoporre all’approvazione del Consiglio Direttivo e dell’Assemblea dei Soci.

 

 

ARTICOLO 15 – REVISORE DEI CONTI O COLLEGIO DEI REVISORI DEI

CONTI

L’Associazione Culturale Rome Information può dotarsi di un Revisore dei Conti, scelto tra gli iscritti nel registro dei revisori contabili, o di un Collegio dei Revisori dei Conti, affinché vengano espletate le funzioni di controllo indicate nel presente articolo. Qualora venga istituito il Collegio dei Revisori dei Conti, esso è composto da 3 (tre) membri effettivi nominati dall’Assemblea ed il Presidente del Collegio deve essere scelto tra gli iscritti nel registro dei revisori contabili.

Il Revisore dei Conti ovvero il Collegio dei Revisori dei Conti dura in carica 3 (tre) anni ed è rieleggibile; l’Assemblea può revocare i Revisori solo in presenza di giusta causa.

Il Revisore dei Conti ovvero il Collegio dei Revisori dei Conti, effettua le opportune verifiche ogni 90 (novanta) giorni e le riassume in un verbale sottoscritto.

Esso provvede, inoltre:

–             al riscontro della gestione finanziaria;

–             al controllo sulla regolare tenuta delle scritture contabili;

–             ad esprimere il proprio parere mediante apposite relazioni sui bilanci

consuntivi.

Il Revisore dei Conti e ciascun membro del Collegio dei Revisori dei Conti, possono assistere alle riunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto.

 

ARTICOLO 16 – VICE PRESIDENTE

Il Vicepresidente sostituisce il Presidente nel caso in cui questi sia temporaneamente impedito a svolgere le sue funzioni; nell’espletamento di tale incarico svolge tutte le funzioni proprie del Presidente. Resta in carica 3 (tre) anni e può essere rieletto.

ARTICOLO 17 – SEGRETARIO DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Il Segretario dell’Associazione Culturale Rome Information è eletto dall’Assemblea dei soci, sentito il parere del Presidente; resta in carica 3 (tre) anni e può essere rieletto. Il Segretario ha potere di firma e di rappresentanza legale, nonché la piena responsabilità amministrativa dell’Associazione Culturale Rome Information. E’ tenuto ad adempiere ad ogni incombenza amministrativa, ivi compresa la tenuta dei libri sociali e d’amministrazione. Il Segretario provvede al disbrigo della normale corrispondenza, provvede al tesseramento e all’aggiornamento del libro dei Soci; cura la stesura dei verbali e la distribuzione dei comunicati interni e provvede alla comunicazione delle convocazioni. In caso di assenza del Segretario o di sue dimissioni scritte, il Direttivo nominerà un sostituto provvisorio che potrà essere o il Presidente o uno dei membri del Direttivo, in attesa di una nuova nomina. Il Segretario e il Tesoriere possono essere eletti nella stessa persona

ARTICOLO 18 – IL TESORIERE

Il Tesoriere è eletto dall’Assemblea dei Soci, sentito il parere del Presidente; resta in carica 3 (tre) anni e può essere rieletto. Predispone lo schema del bilancio preventivo e consuntivo che il Presidente propone all’esame dell’assemblea. Aggiorna i libri e i documenti contabili e fiscali in uso. Cura la registrazione delle entrate e il pagamento delle spese autorizzate. E’ responsabile del libro cassa e di tutti i documenti che specificatamente riguardano il servizio affidatogli. Il Segretario e il Tesoriere possono essere eletti nella stessa persona.

 

ARTICOLO 19 – LIBRI DELL’ASSOCIAZIONE

L’Associazione Culturale Rome Information, al fine di gestire ordinatamente le attività degli organi sociali e i rapporti con gli associati, garantire la trasparenza e la democraticità della struttura, è dotata dei seguenti libri sociali:

 

  • libro giornale;
  • libro soci;
  • libro dei verbali dell’Assemblea;
  • libro dei verbali del Comitato Direttivo;
  • libro dei verbali del Collegio dei Revisori;
  • libro degli Inventari.

 

Oltre a ai registri contabili resi necessari dalla normativa fiscale.

I libri dell’Associazione Culturale Rome Information sono consultabili da qualunque Socio ne faccia motivata richiesta; le copie richieste sono fatte dall’Associazione Culturale Rome Information a spese del richiedente.

 

ARTICOLO 20 – BILANCIO CONSUNTIVO E PREVENTIVO

L’esercizio sociale è annuale e decorre dal 1 gennaio al 31 dicembre e si chiude il 31 dicembre di ogni anno.

Entro 3 (tre) mesi dalla chiusura dell’esercizio il Consiglio Direttivo è convocato per la predisposizione del bilancio consuntivo dell’esercizio precedente; il Consiglio Direttivo è convocato entro il mese di Novembre per l’eventuale predisposizione del bilancio preventivo. Il bilancio consuntivo e quello preventivo ove predisposto, devono essere sottoposti all’approvazione dell’Assemblea.

I bilanci debbono restare depositati presso la sede dell’Associazione Culturale Rome Information nei 15 (quindici) giorni che precedono l’Assemblea convocata per la loro approvazione affinché possano essere visionati da chiunque ne abbia motivato interesse. Per la richiesta di copie sono fatte dall’Associazione Culturale Rome Information a spese del richiedente.

 

Il Bilancio consuntivo contiene tutte le entrate e tutte le spese relative al periodo di 1 (un) anno.

Il Bilancio preventivo contiene le previsioni di spesa e di entrata per l’esercizio annuale successivo.

Il Bilancio consuntivo e preventivo sono elaborati dal Comitato Direttivo.

I Bilanci, consuntivo e preventivo, sono controllati dai Revisori dei Conti. Il controllo è diretto all’accertamento della regolarità delle registrazioni contabili e amministrative delle spese e delle entrate.

Il Collegio dei Revisori redige una relazione dei controlli effettuati, nella quale risulteranno gli eventuali rilievi, relazione che verrà letta all’Assemblea di Bilancio ed allegata ai Bilanci medesimi.

Il Bilancio consuntivo è approvato dall’Assemblea ordinaria con voto palese e con le maggioranze previste dall’art. 12 dello Statuto.

L’Assemblea di approvazione del Bilancio consuntivo deve tenersi entro la data del 30 Aprile dell’anno successivo alla chiusura dell’esercizio sociale.

Il Bilancio consuntivo, corredato dalla relazione del Collegio dei Revisori, è depositato presso la sede dell’Associazione almeno 20 (venti) giorni prima dell’Assemblea e può essere consultato da ogni Associato.

Il Bilancio preventivo è approvato dall’Assemblea ordinaria con voto palese e con le maggioranze previste dall’art. 12 dello Statuto; Corredato dalla relazione del Collegio dei Revisori, è depositato presso la sede dell’Associazione almeno 20 (venti) giorni prima dell’Assemblea e può essere consultato da ogni Socio.

 

ARTICOLO 21 – RESIDUO BILANCIO

Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue: il 25% al fondo di riserva; il rimanente a disposizione per le iniziative citate nell’articolo 5 e per ammortamenti delle attrezzature o loro rinnovo.

ARTICOLO 22 – DIPENDENTI E COLLABORATORI

L’Associazione Culturale Rome Information può assumere lavoratori dipendenti esclusivamente nei limiti necessari al proprio regolare funzionamento, oppure occorrenti a qualificare o specializzare l’attività da essa svolta. I rapporti tra l’Associazione Culturale Rome Information ed i lavoratori dipendenti, sono disciplinati dalla Legge e dai contratti collettivi di lavoro. I dipendenti sono, ai sensi di Legge, assicurati contro le malattie, l’infortunio e responsabilità civile verso terzi.

L’Associazione Culturale Rome Information, per sopperire a specifiche esigenze, può giovarsi dell’opera di collaboratori di lavoro autonomo. I rapporti di collaborazione autonomi, sono regolati dalla Legge e dalla convenzione che verrà stipulata dall’Associazione Culturale Rome Information ed ognuno dei lavoratori autonomi. I lavoratori autonomi possono, ai sensi di Legge, essere assicurati contro l’infortunio e la responsabilità civile verso terzi.

Il numero dei lavoratori dipendenti congiuntamente ai collaboratori autonomi, deve essere comunque inferiore al numero dei volontari che prestano la loro opera in modo gratuito.

Eventuali compensi da corrispondere ai Soci che prestano la loro opera per l’Associazione Culturale Rome Information sono determinati dal Consiglio Direttivo.

 

ARTICOLO 23 – COMPENSI

Tutti gli incarichi associativi, a meno di espressa e motivata deroga da parte dell’Assemblea dei Soci, sono da considerarsi gratuiti. E’ fatto salvo il rimborso delle spese eventualmente sostenute e documentate per le attività direttamente connesse con le cariche sociali.

ARTICOLO 24 – SCIOGLIMENTO DELL’ASSOCIAZIONE

In caso di scioglimento per qualunque causa, soddisfatte le eventuali passività dell’Associazione Culturale Rome Information, il residuo patrimonio sarà devoluto altra organizzazione di volontariato con finalità analoghe o a fini di pubblica utilità, sentito l’Organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, Legge 23 dicembre 1996, n. 662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge e, in ogni caso, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 5, comma 4 della L. 266/91 (Legge quadro sul volontariato).

ARTICOLO 25 – RESPONSABILITA’ DELL’ASSOCIAZIONE

L’Associazione Culturale Rome Information risponde, con i propri beni, solo dei danni causati per inosservanza delle convenzioni e dei contratti stipulati direttamente.

ARTICOLO 26 – COLLEGIO ARBITRALE

Qualunque controversia tra gli Associati e l’Associazione Culturale Rome Information, sarà demandata all’arbitrato di 3 (tre) membri, amichevoli compositori delle controversie, uno nominato dal Socio, uno dal Comitato Direttivo, il terzo di comune accordo dai 2 (due) membri nominati dalle parti.

Il Collegio Arbitrale giudicherà secondo equità, senza formalità di procedure ed in modo inappellabile.

ARTICOLO 27 – NORME FINALI E LEGGE APPLICABILE

All’Associazione Culturale Rome Information è fatto divieto di distribuire anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’Associazione Culturale Rome Information, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla Legge.

Per quanto non espressamente previsto nel presente Statuto si fa riferimento alle norme in materia di Enti contenute nel Libro I del Codice civile, alle disposizioni di cui alla L. 266/91 (Legge quadro sul volontariato) e alle altre leggi in materia.

Eventuali modifiche al presente Statuto potranno essere discusse e deliberate solo dall’Assemblea Straordinaria dei soci e solo se poste all’ordine del giorno.

Il presente statuto è composto da N° 27 articoli disposti su 9 pagine.

 

Il Presidente

Stefano Donghi

 

 

 

Roma, 21 Ottobre 2015