“Come in uno specchio…” R. Schumann – F. Liszt Lieder su testi di H. Heine, J. W. von Goethe, F. von Schiller

Rome Information the best site on tourism in rome
Domenica 27 novembre, alle ore 10.30 – visita guidata allo Stadio di Domiziano
21 novembre 2016
Rome Information the best site on tourism in rome
“La Paix, melodie di pace” Musiche di Reynaldo Hahn nel 70° anniversario della morte I esecuzione assoluta
20 gennaio 2017

“Come in uno specchio…” R. Schumann – F. Liszt Lieder su testi di H. Heine, J. W. von Goethe, F. von Schiller

Rome Information the best site on tourism in rome

Domenica 18 Dicembre 2016 ore 18:30
“Musica ai Ss. Apostoli VII Stagione Concertistica 2016/2017”
presenta

“Come in uno specchio…”
R. Schumann – F. Liszt
Lieder su testi di
H. Heine, J. W. von Goethe, F. von Schiller

Elvira Maria Iannuzzi, soprano
Alessandro d’Agostini, pianoforte

“Schumann è massiccio, Liszt magro. Il pudore dell’uno si urta all’ardire dell’altro, la taciturnità all’abbondanza verbale, la purità all’amarezza.
Perseguitati dalla disperazione, l’Ungherese non vi cede mai, il Tedesco vi si abbandona troppo spesso.
Schumann è ‘uomo di un’unica donna, Liszt l’amante di tutte” (Rausa)
Così furono messi a confronto i caratteri peculiari di due delle maggiori personalità dell’ Ottocento musicale europeo: due personalità diversissime, capaci di punti di vista diametralmente opposti.
Il programma di questo concerto offre la possibilità di esplorare in che misura tali punti di vista così personali illuminino di luci completamente differenti uno stesso testo poetico sul quale si basano e dal quale traggono ispirazione.
I versi di Heine, di Goethe e di Schiller vengono interpretati dalle sensibilità artistiche di Schumann e Liszt in modalità a volte convergenti, più spesso attraverso letture che sottolineano aspetti affatto diversi di quei testi: è così che la storia di Mignon si tinge di una quasi austera intimità (Schumann) o di slanci subito interrotti (Liszt); che di quella dell’ ondina Loreley si mette in evidenza il fascino di un canto ammaliatore (Liszt) o il sinistro richiamo (Schumann), che il Reno evocato da Heine sia per Liszt cullante sfondo di un’immagine ideale di bellezza, per Schumann un presagio di morte inquietantemente profetico.
Da questo gioco di specchi nascono due ritratti a tutto tondo di due compositori che vissero,sia pure in modi diversi, una profonda e problematica identità tra Arte e Biografia ( A. d’Agostini)

Ingresso / Ticket € 15,00 – ridotto € 8,00 ( riservato ai minori di anni 18, agli over 65 e agli studenti universitari e di conservatorio purché muniti di libretto)

Servizio gratuito di prenotazione ( vivamente consigliata)

CONVENTO S. XII APOSTOLI – SALA dell’IMMACOLATA
Via del Vaccaro, 9 – angolo p.za Ss. Apostoli Roma

info e prenotazioni:
cameramusicaleromana@gmail.com
www.cameramusicaleromana.it
Tel.: +39 333 45 71 245

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *