Galleria Doria Pamphili

Mostra fotografica al Museo delle Tradizioni Popolari di Canepina
17 luglio 2013
Offerta mostra Farfalle and Co un microcosmo da scoprire
20 luglio 2013

Galleria Doria Pamphili

Galleria Doria Pamphili

Galleria Doria Pamphili

La Galleria Doria Pamphili, è una delle collezioni d’arte private più importanti e le magnifiche esistenti a Roma.

Galleria Doria Pamphili – E ‘ospitato nella splendida residenza nobile famiglia tra Piazza del Collegio Romano e Via del Corso , la residenza nasce dalla fusione di Palazzo Aldobrandini al Corso ( una volta Della Rovere , con uno splendido cortile Bramante ) e il nucleo originario di Palazzo Pamphili eretta nel Collegio Romano da Antonio del Grande tra 16S9 e il 1675 , l’aspetto attuale del palazzo risale alla prima metà del XVIII secolo, quando i due corpi principali dell’edificio sono stati sottoposti a lavoro complessivo di restauro dell’architetto Gabriele Valvassori tra il 1731 e il 1734 , che creato una migliore connessione tra le due unità preesistenti dando loro una facciata monumentale sul lato della vecchia Via Lata e creando la famosa Galleria degli Specchi eretta sullo stesso lato , dopo la chiusura della loggia superiore del cortile Bramante . La Galleria , progettato con un occhio ai modelli francesi e , in particolare, al palazzo di Versaillesis ancora ornata con i molto ricchi arredi originali (le cornici degli specchi in oro puro e lampadari di cristallo di Murano e Boemia) e costituisce il cuore del collezione aristocratica mantenendo alcuni dei capolavori più importanti dai maestri europei del XVII e XVIII secolo .

Galleria Doria Pamphili

Galleria Doria Pamphili

La collezione è stato avviato da Camillo Pamphili nel 1644 , anno in cui , in coincidenza con l’elezione al soglio pontificio dello zio Giovanni Battista come Innocenzo X , fu elevato alla posizione di ” cardinal nipote ” : una posizione che, pur determinando l’ inizio delle fortune finanziarie , è stata successivamente respinta a causa della grande scandalo famiglia quando si è sposato con Olimpia Aldobrandini che ha portato in dote una ricca serie di dipinti cinquecenteschi provenienti dalla regione del Veneto , tra cui opere di Tiziano , Raffaello ( doppio ritratto) e Lotto , le famose lunette paesaggio di Annibale Carracci , che erano originariamente destinato per la cappella di Pietro Aldobrandini nel Palazzo del Corso sono stati anche parte di questa collezione . Camillo e suo figlio Benedetto erano responsabili , invece , per l’acquisto e la messa in diretta dei principali pezzi della collezione che comprende le eccellenti opere di Saraceni , Guercino , Lorraine , Bernini , Algardi eil splendido Ritratto di Innocenzo X di Velazquez . La fusione araldico con la famiglia genovese dei Doria , che ha avuto luogo nel 1763 a causa della estinzione della linea maschile della Pamphili , ha portato alla riorganizzazione del regime nelle stanze che erano riccamente decorate e adornate con mobili di pregio e manufatti , l’accordo storico è stato riportato al suo splendore da recenti lavori di restauro .


Informazioni e indirizzi

Indirizzo Piazza del Collegio Romano, 2

Orari di visita Tutti i giorni dalle 1000 alle ore 17:00 (la biglietteria chiude mezz’ora prima dell’orario di chiusura programma)

Chiusura: Giovedi, 25 dicembre 1 gennaio, Domenica di Pasqua, 1 maggio, 15 agosto Telefono 06 6797323, fax 06 6780939

Prezzo: € 8,00; concessioni 5,70 €


Mappa

[wpgmza id=”58″]
[divide]

Prenotare una visita o inviare la tua richiesta

Per inviare la richiesta è semplice, basta compilare questo modulo con la vostra richiesta e vi risponderemo entro 48 ore

 

 

[123-contact-form i626592]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *