Museo del Risorgimento a Roma

Biblioteca e Raccolta Teatrale del Burcardo a Roma
26 Gennaio 2014
Museo Storico Garibaldino a Roma
26 Gennaio 2014

Museo del Risorgimento a Roma

Museo del Risorgimento a Roma

Museo del Risorgimento a Roma

Museo del Risorgimento a Roma - Teca

Museo del Risorgimento a Roma – Teca

E ‘stato fondato nel 1906 e collocato nel monumento dedicato a Vittorio Emanuele II, che era ancora in costruzione .

Il Museo del Risorgimento a Roma comprende, oltre a diverso materiale documentaristico , numerosi quadri , statue , incisioni e cimeli vari che illustrano la storia della trasformazione della società italiana a partire dalle riforme del XVIII secolo e le repubbliche giacobine per la formazione e la crescita di la nazione italiana , per concludere con gli eventi della Prima Guerra Mondiale .

Come già menzionato , il Museo del Risorgimento a Roma è ospitato nel complesso del Vittoriano , proprio nell’ala aggiunta nel 1931 dall’architetto Armando Brasini , lungo la strada che costeggia i Fori Imperiali .

Dopo la visita alle diverse incisioni con le allegorie della storia tra il XVIII e il XIX secolo e busti di medaglie d’oro della Prima guerra mondiale, il percorso espositivo prosegue con la prima sala dedicata ai protagonisti del Rinascimento italiano : Cavour , Mazzini , Garibaldi e Vittorio Emanuele II, i cui ritratti , documenti , cimeli personali e le armi sono in mostra .

Nella seguente galleria un percorso storico viene ricostruito passando dalle società segrete alle rivolte rivoluzionarie per la Repubblica Romana del 1849 , dalle guerre di indipendenza alla spedizione dell’anno 1000 e la presa di Roma , attraverso l’esposizione di vari reperti tra le armi, ritratti, uniformi tricolori dei seguaci di Garibaldi , insieme con la barella e coperta con la quale Garibaldi fu aiutato quando è stato ferito durante la battaglia di Aspromonte ; i libri e i ritratti dei partigiani in carcere ; fotografie della apertura di Porta Pia nel 1870 e di diversi eventi legati al brigantaggio , nonché numerose armi che appartenevano a varie figure come il comandante in capo delle truppe venete , il generale Guglielmo Pepe e il luogotenente di Garibaldi, Nino Bixio .

L’ultima sala suggestiva del Museo del Risorgimento a Roma è dedicata alla Prima Guerra Mondiale con l’esposizione di un’ampia documentazione che va da dipinti di soldati-pittori , ai disegni e dipinti ad olio di Carpi , Bucci e Ottone oltre ai documenti d’archivio , cimeli e fotografie.

Al centro della sala si può osservare il fusto di cannone con il quale nel 1921 il corpo del milite ignoto è stato trasportato dalla cattedrale di Aquileia a Roma, dove il 4 novembre con una cerimonia solenne fu sepolto nella cripta del Vittoriano .

Vale la pena ricordare che il Museo del Risorgimento a Roma, dopo anni di chiusura forzata , è stato riaperto al pubblico il 2 giugno 2001 e che , grazie ad una collaborazione con l’Istituto Luce , si avvale dell’accurato restauro di sequenze filmate rare dal momento che il documento fu perso durante gli scontri e gli attacchi della Grande Guerra , ma anche la vita quotidiana dei soldati italiani nelle trincee o sulle navi .

[box type=”info” ]

Informazioni e Indirizzo

Indirizzo Via di San Pietro in Carcere

Orario di Visita Tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.00 

Telefono 066780664-6793598; Fax 06 6782572

Prezzo Ingresso Libero

[/box]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *