Museo Heindrick Christian Andersen a Roma

Casa di Keats Shelley a Roma
25 Gennaio 2014
Casa Giorgio De Chirico a Roma
26 Gennaio 2014

Museo Heindrick Christian Andersen a Roma

Museo Heindrick Christian Andersen a Roma

Museo Heindrick Christian Andersen a Roma

Museo Heindrick Christian Andersen a Roma - Sculture

Museo Heindrick Christian Andersen a Roma – Sculture

Il pittore – scultore norvegese Heindrik Christian Andersen , che divenne cittadino americano ma residente a Roma dal 1897 , ha progettato e costruito la sua casa-studio Museo Heindrick Christian Andersen a Roma nella forma di una “casa con uno studio annesso ” tra il 1922 e il 1925 nei pressi di Porta del Popolo , nella zona che è stato poi sottoposto a un’espansione tra il tratto iniziale della via Flaminia e l’argine del Tevere .

L’edificio del Museo Heindrick Christian Andersen a Roma, che presenta forme neo – rinascimentali e facciate esterne ricche di elementi decorativi simbolici dell’universo sentimentale di Andersen (come la grande fascia dipinta con soggetti allegorici al piano superiore eseguiti nel 1935) o la serie di ritratti – teste di parenti dell’artista che si affacciano su Via Mancini e Via Pisanelli , di certo rappresenta un interessante esempio di architettura e decorazione nel panorama artistico romano del tempo ; tuttavia , a seguito di lavori di restauro promosso dalla Soprintendenza Speciale per l’Arte Contemporanea ( SACS ) e la sua apertura al pubblico nel 1999 , emerge soprattutto come testimonial d’eccezione di atelier – casa di un artista dal momento che è rimasto sostanzialmente intatto .

Dal momento che è vicino a Valle Giulia , il Museo Heindrick Christian Andersen a Roma, è stato incluso nel perimetro del Parco dei Musei come museo-satellite ( insieme al Museo Praz , il Museo Boncompagni Ludovisi , e il Museo Manz di Ardea) della Galleria Nazionale d’Arte Moderna .

All’interno di questa affascinante impostazione originale del contesto completamente restaurato , è possibile visitare lo studio dell’artista , un vero e proprio gioiello , che ha visto la realizzazione di imponenti sculture di Andersen dedicati alle fasi dell’amore , della maternità , del fisico sottile , dell’intelletto contro la forza bruta , tutte queste opere sono state idealmente destinate al pensiero di ” Città mondiale ” descritto dall’artista nel grande disegno esposto lungo le pareti della cosiddetta ” Galleria ” .

Questa sala espositiva si trova anche al piano terra che Andersen aveva utilizzato per mostrare ai visitatori i suoi prodotti finiti.

L’idea utopica di una grande ” Città mondiale” , un centro internazionale per un laboratorio creativo che si estende dalle scienze al pensiero filosofico e religioso , è stato riccamente illustrato nel libro ” Creazione di un Centro Mondiale della comunicazione “, prodotto con l’architetto francese Ernest Hebrardin 1913 , ha illustrato una intera ricerca artistica su Andersen, che è stato tradotto in più di 200 sculture ( in gesso e bronzo , di cui circa 40 sono nel suo Studio ) , in oltre 200 dipinti e in più di 300 opere grafiche attualmente distribuite tra le stanze a piano terra dei due atelier – e al primo piano , una volta casa dell’artista e ora utilizzato per visitare le collezioni permanenti di dimensioni minori e di organizzare mostre temporanee prevalentemente incentrate sul rapporto tra l’Italia e gli artisti europei e americani del XIX e XX secoli .

L’apertura al pubblico della sua casa – atelier Museo Heindrick Christian Andersen a Roma era ciò che lui intendeva Andersen e ha lasciato l’edificio allo Stato italiano , quando morì nel 1940 .

[box type=”info” ]

Informazioni e Indirizzo

Indirizzo Via Pasquale Stanislao Mancini, 20

Orario di Visite Tutti i Giorni dalle ore 9:00

Chiusura Lunedi, 25 Dicembre, 1 Gennaio, 1 Maggio

Telefono 06 3219089 – 32298302; Fax 06 3221579

Prezzo Ingresso libero

[/box]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *