Pietralata

La Triade del Gusto
20 Gennaio 2014
Gelateria Valentino
20 Gennaio 2014

Pietralata

Pietralata

Pietralata

Pietralata

Pietralata è il nome del ventunesimo quartiere di Roma, indicato con Q.XXI. Dal latino Prata Lata (grandi prati), per la grande estensione di prati presente nel posto. Confina a nord con i quartieri Monte Sacro, Monte Sacro Alto e Ponte Mammolo, a est con il quartiere Ponte Mammolo, a sud con i quartieri Collatino e Tiburtino, e a ovest con il quartiere Nomentano.

Circoscrizione Municipio Roma V
Superficie 5,9655 km²
Abitanti 36 078 ab.[1] (2010)
Densità 6 047,77 ab./km²

Storia

Il quartiere Pietralata era un cospiquo latifondo della campagna Romana con all’incirca 1.600 rubbie romane, pari a circa 2.150 ettari, che si espandevano fra la via tiburtina e la nomentana. Il nome di questo quartiere deriva da una famiglia che lo teneva in possesso verso la fine del Medioevo, e dobbiamo questa notizia a due carte inserite nell’Archivio Lateranense: dove dentro era menzionato un Orazio di Pietralata, che ci viveva all’inizio del XVI secolo, e anche un Giovan Battista di Pietralata, Vescovo di S. Angelo in Vado. Passata successivamente alla famiglia Torlonia nasce come una delle 12 borgate ufficiali realizzate dal Governatorio di Roma per trasferire gli sfrattati degli “Sventramenti Edili” Realizzati da Mussolini al centro di Roma, in particolar modo alle zone intorno al Campidoglio. Il 23 ottobre del 1943 presso il caseificio di Ponte Mammolo vennerò trucidati dalle SS  nove partigiani del Movimento Comunista d’Italia, che avevano assalito la caserma del Forte Tiburtino per procursi Armi, munizioni, medicinali e viveri. Nel 1953, vengono sostituite le vecchie case con abitazioni piu moderne e  partire dal 57 fino al 64 i vecchi lotti vennero sostituiti dai palazzi. Nel 1968 ci fù la nascita anche della “Polisportiva Albarossa” . Tra gli anni cinquanta e la fine dei settanta nel quartiere vi erano frequenti allagamenti per causa della costruzione del piano stradale creato al di sotto del livello vicino al fiume Aniene che poi successivamente erano stati realizzati lavori per rialzare questo piano.  La borgata di Pietralata poi viene promossa nel 1961 da suburbio Nomentano a quartiere Pietralatae nel 1990 vennè inaugurata, nel quartiere la linea B della metropolitana e subito dopo L’ospedale Sandro Pertini. Inoltre sul suo territorio è presente la stazione ferroviaria di Roma Tiburtina e il quartiere è servito da numerose linee di autobus.

Edifici di culto

  • Chiesa di San Michele Arcangelo a Pietralata, in largo Geltrude Comensoli.
  • Chiesa di Sant’Atanasio a Via Tiburtina, in via Achille Benedetti.
  • Chiesa di San Romano martire, in largo Antonio Beltramelli.
  • Chiesa di San Fedele da Sigmaringa, in via Mesula.
  • Cappella della Madonna delle Grazie, in via di Vigna Mangani. Luogo sussidiario di culto della parrocchia di San Fedele da Sigmaringa.
  • Chiesa di San Vincenzo Pallotti, in via Matteo Tondi dal 1993. Parrocchia eretta il 1º gennaio 1978 con il decreto del cardinale vicario Ugo Poletti “Succrescente in dies“. Il territorio è stato desunto da quello delle parrocchie di S. Maria del Soccorso e di S. Michele Arcangelo a Pietralata.

Edifici scolastici

  • Scuola statale materna ed elementare Andrea Torre
  • Scuola statale materna ed elementare Vittorio Veneto
  • Scuola statale media Pasquale Villari
  • Istituto Tecnico Industriale di Stato Antonio Meucci
  • Istituto Tecnico Industriale di Stato Giuseppe Luigi Lagrange

Impianti sportivi

  • Centro sportivo Fulvio Bernardini
  • Campo sportivo XXV Aprile
  • Campo sportivo USAI
  • Campo sportivo Lanciani

Hotel

 


Per Informazioni scrivere sul Form sottostante

[gravityform id=”6″ name=”Form per informazioni ” title=”false” description=”false”]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *